La risurrezione che non c’è

0460bcab0f7b606db2de0dc09a92c817.jpg

  Cristo non è risucitato = vana la nostra fede

             Contrario all’insegnamento del suo maestro (Gesù) sulla salvezza attraverso i comandamenti (Matteo 19:16-17), Paolo fissa la legge e i comandamenti sulla croce (Colossesi 2:14). Colossesi è una delle molte lettere di Paolo nei 27 libri del Nuovo Testamento. E pretende che la salvezza possa solo essere ottenuta attraverso la morte e resurrezione di Gesù Cristo: “Se Cristo non è resuscitato, la nostra predicazione è senza fondamento e la vostra fede è senza valore”. 1 Corinzi 15:14)

Nessuno lo ha visto risuscitare (durante la risurrezione)

Bisogna sottolineare la totale assenza di qualunque testimone oculare che sia stato presente a questo avvenimento che si presume accaduto .

 Nel Corinzi 1[3] paolo dice ((Vi ho trasmesso dunque, anzitutto, quello che anch’io ho ricevuto:che cioè Cristo morì per i nostri peccati secondo le Scritture, [4]fu sepolto ed è risuscitato il terzo giorno secondo le Scritture,

Marco14:46  Allora quelli gli misero le mani addosso e lo presero; [50]Tutti ((gli apostoli ))allora, abbandonandolo, fuggirono.

il fatto dell’ assenza dei testimoni oculari durante tutta la fase che venne dopo la cattura genera contraddizioni a proposito della crocifissione (nei quattro vangeli )

Vediamo adesso se ci sono prove tangibili riguardo la sua risurrezione 

Quando Gesù torna dopo la sua  presunta morte e risurrezione alla stanza dove ha passato l’ultima cena con gli apostoli , succede il seguente Luca 24 [36]Mentre essi parlavano di queste cose, Gesù in persona apparve in mezzo a loro e disse: «Pace a voi!».[37]Stupiti e spaventati credevano di vedere un fantasma. [38]Ma egli disse: «Perché siete turbati, e perché sorgono dubbi nel vostro cuore? [39]Guardate le mie mani e i miei piedi: sono proprio io! Toccatemi  e guardate; un fantasma non ha carne e ossa come vedete che io ho».[40]Dicendo questo, mostrò loro le mani e i piedi. [41]Ma poiché per la grande gioia ancora non credevano ed erano stupefatti, disse: «Avete qui qualche cosa da mangiare?».[42]Gli offrirono una porzione di pesce arrostito;[43]egli lo prese e lo mangiò davanti a loro.

Secondo il dialogo fra Gesù e gli apostoli appare evidente che

I – gli apostoli credevano che fosse un fantasma ( che fosse morto o crocifisso  per sentito dire perché secondo Marco  14 [50]Tutti allora, abbandonandolo, fuggirono. Quando venne catturato ).

II – Gesù cercò di calmare gli apostoli e di fugare il dubbio ,e di spiegare che lui non era un fantasma (un corpo spirituale ) 

III –  mangiando il pesce davanti a loro voleva dire che  non era un fantasma e  niente era cambiato in lui

IV – Gesù non mostrava segni di un risuscitato  

Paolo spiega come risuscitano i morti

Corinzi 1 [35]Ma qualcuno dirà: «Come risuscitano i morti? Con quale corpo verranno?». [36]Stolto! Ciò che tu semini non prende vita, se prima non muore;42]Cosi anche la risurrezione dei morti: si semina corruttibile e risorge incorruttibile; [43]si semina ignobile e risorge glorioso, si semina debole e risorge pieno di forza; [44]si semina un corpo animale, risorge un corpo spirituale.

Gesù parlò della risurrezione dei morti  

Luca 20 [36]e nemmeno possono più morire, perché sono uguali agli angeli e, essendo figli della risurrezione.

 Gesù quando incontrò gli apostoli sembrava un fantasma , un corpo spiritualeun angelo , o un risorto dalla morte ?

 Un falso preannuncio di risurrezione messo in bocca a Gesù

Matteo 1 [38]Allora alcuni scribi e farisei lo interrogarono: «Maestro, vorremmo che tu ci facessi vedere un segno». Ed egli rispose: 39]«Una generazione perversa e adultera pretende un segno! Ma nessun segno le sarà dato, se non il segno di Giona profeta. [40]Come infatti Giona rimase tre giorni e tre notti nel ventre del pesce, così il Figlio dell’uomo resterà tre giorni e tre notti nel cuore della terra.

il segno di Giona il profeta appare  nel libro Giona  

Giona 2[1]Ma il Signore dispose che un grosso pesce inghiottisse Giona; Giona restò nel ventre del pesce tre giorni e tre notti.[2]Dal ventre del pesce Giona pregò il Signore suo Dio [11]E il Signore comandò al pesce ed esso rigettò Giona sull’asciutto

Nella storia di Giona appare evidente che questo profeta non era morto né risuscitato , il suo miracolo consiste nel fatto che lui  rimase vivo dentro il ventre  del pesce per tre giorni e poi venne rigettato vivo (quindi non era una risurrezione) .

Anche se cerchiamo di verificare il fattore tempo (tre giorni e tre notti )

salta fuori un altra contraddizione – mentre Giona  rimase tre giorni e tre notti (Vivo) Gesù passò nel cuore  della terra ( il venerdì sera  sabato mattina sabato sera ) vale a dire due notti e un giornofino alla risurrezione contrariamente a Giona e a quello che ha promesso Gesù .

Metamorfosi o travestimento ?

In quasi tutte le apparizioni  Gesù risorto era del tutto irriconoscibile.

Marco 16:12 Or dopo questo, apparve in altra forma a due di loro ch’erano in cammino per andare ai campi;

Luca 24:15 Ed avvenne che mentre discorrevano e discutevano insieme, Gesù stesso si accostò e cominciò a camminare con loro.

Luca 24:16 Ma gli occhi loro erano impediti così da non riconoscerlo.

Giovanni 20:14 Detto questo, si voltò indietro, e vide Gesù in piedi; ma non sapeva che era Gesù.

Giovanni 21:4 Or essendo già mattina, Gesù si presentò sulla riva; i discepoli però non sapevano che fosse Gesù.

Che era colui che appariva ?

Era qualcuno che si spacciava per Gesù ?

O era Gesù ma circolava travestito poiché in tal modo che sfuggì alla cattura e alla crocifissione ???????

 

….e dissero: “Abbiamo ucciso il Messia Gesù figlio di Maria, il Messaggero di Allah!” Invece non l’hanno né ucciso né crocifisso, ma così parve loro . Coloro che sono in discordia a questo proposito, restano nel dubbio: non hanno altra scienza e non seguono altro che la congettura. Per certo non lo hanno ucciso.(4;157) il corano

 

La risurrezione che non c’èultima modifica: 2007-12-17T09:35:00+01:00da medeast
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento